Samurai Name Generator; Nomi perfetti per i personaggi guerrieri

by CJ McDaniel // Febbraio 27 // 0 Comments

Essere uno scrittore richiede molta creatività sia per ottenere una buona trama che per dare ai personaggi nomi appropriati, e il più delle volte, i nomi sono più difficili da ottenere rispetto alla trama. Può essere particolarmente impegnativo se hai molti personaggi della stessa cultura.

I guerrieri samurai giapponesi fanno una parte importante della storia umana e potrebbero rendere indimenticabili i personaggi principali della tua storia. Per alcuni che stanno lottando per trovare un nome Samurai, uno strumento come un generatore di nomi sarebbe di grande aiuto.

I giapponesi hanno regole complesse per nominare i loro figli, e devi tenerne conto, quindi entriamo nei dettagli dell’argomento;

Comprendere i sistemi di denominazione dei samurai

I nomi completi dei samurai del medioevo erano lunghi; un nome comune di samurai è Tokugawa Dainagon Minamoto no Ason Ieyasu, un boccone. È andato come Dainagon, quindi oggi parleremo dei Samurai e di cosa significano i loro nomi;

La prima e la terza parte del nome rappresentano i nomi del clan dei Samurai, il che crea confusione. I clan originali erano lì nel primo periodo della cultura giapponese, e alcuni potenti clan crebbero e presero il controllo della maggior parte del Giappone.

Quasi tutti erano Fujiwara, Minamoto o Taira alla fine del periodo Heian. Questi clan erano troppo grandi poiché essere in un clan non significava molto poiché i clan avevano troppe persone.

Era anche confuso dal momento che molte persone avevano lo stesso nome, quindi un nuovo legame è sorto tra il clan guerriero mentre vivevano in tutto il paese. All’interno dei clan, i giapponesi formarono piccoli gruppi familiari, Ie.

L’Ie era molto più piccolo e comprendeva persone che vivevano nella stessa casa, e il suo nome deriva dal luogo in cui viveva la famiglia.

Usando questa conoscenza, possiamo capire il nome di Dainagon, Minamoto era il suo clan e Tokugawa era la sua famiglia, ed entrambi sono cognomi.

Il carattere no nel mezzo di alcuni nomi giapponesi significa di. I giapponesi lo usavano tradizionalmente nei nomi dei clan ma non nei nomi familiari. Ad esempio, un cognome di clan sarebbe Minamoto No Takauji, ma un cognome di famiglia sarebbe Ashikaga Takauji.

Nel corso del tempo, le famiglie sono diventate enormi famiglie ingestibili, quindi i figli di queste famiglie si sono trasferiti in altre aree e hanno iniziato le proprie famiglie. A seconda della situazione, una persona potrebbe usare qualsiasi nome familiare nell’albero genealogico.

Questo era l’Imina, un nome personale, e per gli uomini, era diverso dal loro nome di nascita. I ragazzi avevano nomi d’infanzia e, quando diventavano maggiorenni, sceglievano un nuovo nome, ma le ragazze mantenevano i loro nomi di nascita per tutta la vita.

Il primo nome era personale, e solo amici intimi e parenti lo usavano a meno che tu non fossi un famoso signore.

I giapponesi credevano che chiamare una persona con il suo nome in faccia fosse esercitare potere su di loro, ma probabilmente pensavano che non fosse educato.

I giapponesi usano ancora i nomi con i loro amici intimi e le loro famiglie. C’era un ulteriore nome informale che tutti potevano usare per riferirsi alle persone, nel nostro caso, Dainagon. Questo era un soprannome che un ragazzo ha avuto quando è diventato maggiorenne, e tutti potevano usarlo.

Dal momento che era un soprannome, le persone prendevano nomi o titoli per posizioni che non detenevano. I giapponesi lo chiamavano un titolo Kabane, e non importava molto dal momento che era un residuo di un passato di cui la gente non si preoccupava molto.

Alla fine, il nome completo avrebbe avuto il nome del clan, il soprannome, il cognome, un altro soprannome e un nome personale. Era raro che le persone usassero il nome completo, quindi usavano il nome pubblico o il nome personale.

Potresti usare il tuo nome a tuo piacimento, ma altre persone non potrebbero. L’ordine specifico e i nomi cambiavano in base a ciò che le persone volevano, ma i membri della famiglia più prestigiosi usavano i loro cognomi.

Come scegliere il nome di un personaggio Samurai

I sistemi di denominazione giapponesi sono significativamente diversi da quelli usati in altre parti del pianeta, e devi riflettere questo nella tua scrittura. La maggior parte delle culture aveva nomi dal carattere della persona, ma questo era raramente il caso in Giappone.

I Samurai erano guerrieri onorevoli e altamente qualificati che occupano ancora un posto speciale nella storia giapponese, quindi devi rendere giustizia ai tuoi personaggi. Ecco una guida che ti aiuterà a trovare il nome migliore;

1. Dove vive il Samurai

La maggior parte dei nomi giapponesi sono geografici e devi mantenere questa idea nel tuo personaggio per accuratezza storica. Potresti usare i clan giapponesi originali o crearne uno tuo se è più facile da ricordare.

Ricorda ogni dettaglio sulla famiglia dei Samurai e dove vivono per ottenere il nome giusto.

Sarebbe meglio se avessi il nome del clan del personaggio o del cognome, entrambi i quali dipendono dalla posizione geografica del Samurai.

2. La famiglia dei Samurai

La famiglia giapponese e il nome della famiglia erano una parte cruciale del nome di qualsiasi persona. Ciò significa che è necessario tenere conto del background del Samurai per vedere la sua connessione con la famiglia per stabilire il tipo di nome che prenderà.

Se è il primogenito e un samurai, è probabile che abbia un padre orgoglioso che gli permetterà di prendere il nome di famiglia.

Potresti avere un nome diverso per il tuo personaggio se è diverso e va contro la sua famiglia, quindi diventa un Ronin.

Un ronin non porterà il nome di famiglia nella cultura giapponese, quindi devi scegliere un nuovo nome per il tuo personaggio.

Se c’è un potente antenato della famiglia, potresti considerare di chiamare il Samurai dopo di loro per significare il suo posto nella società.

3. Il rango o i risultati del personaggio

La maggior parte dei nomi usati giapponesi provenivano da ranghi che detenevano durante la loro vita, il che può essere di grande aiuto a seconda della trama.

Se dai al tuo personaggio un background militare, puoi ottenere un nome dai suoi successi passati o dai suoi incarichi nell’esercito.

Puoi anche usare un nome dalle azioni del tuo personaggio se era un personaggio eroico. Puoi usare nomi come Kimetsu no Yaiba; Ad esempio, se il tuo guerriero ha combattuto e ucciso demoni sono persone di cui il resto della società aveva paura.

4. La personalità del personaggio

Usare la personalità significa che altri personaggi potrebbero dare a un personaggio il soprannome per implicare ciò che pensano di lui.

I giapponesi hanno un nome di nascita e un nome diverso quando diventano maggiorenni, quindi puoi cambiare il nome in ciò che i genitori pensano del loro figlio.

Un altro modo per scegliere un nome è attraverso ciò che il personaggio pensa di se stesso e delle sue aspirazioni. Non era raro che le persone usassero soprannomi per titoli che non avevano, quindi potevi usare un nome per il tuo personaggio per mostrare ciò che voleva.

Esempi di nomi di samurai

Ora che hai i criteri e il background fondamentale dei nomi giapponesi, puoi capire come nominare il tuo personaggio.

Ci sono molti nomi di samurai eccellenti e il generatore di nomi Samurai ti aiuterà a ottenere il meglio. Tuttavia, per avere un’idea migliore di come funziona tutto, ecco alcuni nomi che puoi usare come guida alla scelta perfetta;

  • Kohan Majikku. Questo è un nome appropriato per un personaggio con intenzioni di governare o se la tua trama lo porterà a un trono o a una potente posizione di leadership.
  • Satoshi ·. Questo è un nome giapponese che significa intelligente o intelligente. Puoi usarlo per un samurai che mostra un’elevata intelligenza nella strategia o nella tecnica di combattimento. Questo darà al lettore qualcosa da aspettarsi dal tuo personaggio.
  • Seiji ·. Seiji può essere un buon nome per un giovane o un samurai con un futuro promettente poiché la parola significa splendente luminoso. Può essere un’ottima metafora per mostrare ciò che i genitori o la società pensano del tuo personaggio.
  • Syouma o Syouta. Questi nomi hanno variazioni che significano aiutare o aiutare, quindi può essere un buon nome per un personaggio che aiuta chi ne ha bisogno. Potresti avere un personaggio eroico che protegge coloro che non possono proteggersi.
  • Yasuke. Yasuke è un nome unico poiché è stato il primo africano a diventare un samurai. Puoi usare il nome per un personaggio che inizia come un emarginato o un visitatore della comunità, poi in seguito adotta i loro modi e rimane con loro per allenarsi.
  • Tomoe Gozen. Questo è un nome per un personaggio femminile, ed è un vero nome dell’antico Giappone di una guerriera che ha combattuto nella guerra Genpei. Questa era una donna straordinaria e il nome darà ai tuoi lettori la giusta immagine del tuo personaggio.

Conclusione

I samurai sono sempre stati una parte cruciale del Giappone e devi tenere a mente il rispetto quando scrivi di loro. Potresti usare numerosi nomi, ma devi tenere a mente come i giapponesi nominano il loro popolo per connettersi meglio con i tuoi lettori. Un generatore di nomi Samurai è ciò di cui hai bisogno se hai difficoltà a pensare a un nome Samurai per i tuoi personaggi.

I giapponesi avevano usanze per nominare i samurai che dipendevano da clan e famiglie. Sarebbe meglio ricordarlo quando scrivi la tua storia, avendo senso per i lettori che conoscono la cultura. Avrai più libertà nella scelta di un soprannome o di un nome pubblico.

Con il generatore di nomi Samurai, hai accesso a molti suggerimenti di nomi di samurai. Lo strumento renderà il tuo lavoro eccitante e manterrà i lettori entusiasti e disposti a seguire la trama.

Ti sei divertito a generare nomi con il nostro Samurai Name Generator? Esplora altri generatori di nomi di finzione dalla nostra collezione qui.

Scopri altri dei nostri strumenti per l’autore come il nostro generatore di immagini per libri 3D e il nostro generatore di titoli di poesie.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!