Il miglior correttore di scrittura per modificare il tuo lavoro scritto

by CJ McDaniel // Maggio 27 // 0 Comments

Un correttore di scrittura farà miracoli

Scrivere un libro può essere un processo complicato. Non è solo il tempo e l’energia necessari per scrivere, ma anche il fatto che deve essere perfetto. Se invii un lavoro pieno di errori di battitura ad Amazon, i revisori ti faranno a pezzi. Ecco perché la maggior parte degli scrittori può trarre vantaggio dall’uso di un correttore di scrittura.

Ecco il punto: anche i migliori autori del mondo non sempre lo fanno bene. La maggior parte di loro ha imparato attraverso tentativi ed errori. Migliorare con il tempo e l’esperienza è il modo in cui la maggior parte degli scrittori ha successo. Per fortuna, vivi in un’era tecnologica in cui l’aiuto è disponibile per te. Esistono app e programmi che possono aiutare la tua scrittura in vari modi.

Gli scrittori sanno che l’utilizzo di qualsiasi documento Word, come Microsoft Word o Google Docs, viene già fornito con i correttori ortografici. Questo è raramente un problema da trovare per chiunque cerchi un piccolo aiuto. Oggi sul mercato esiste una varietà di software di miglioramento della scrittura e alcuni sono gratuiti.

Questi correttori di scrittura non solo aiutano con l’ortografia, ma possono anche correggere la grammatica, suggerire parole migliori e migliorare il flusso. Sono dotati di versioni gratuite e premium a pagamento per dare agli scrittori l’aiuto di cui hanno bisogno. Diamo un’occhiata a due dei migliori tipi di software disponibili oggi.

Grammatica

Grammarly è stato rilasciato nel 2009 ed è considerato uno dei migliori correttori di scrittura là fuori oggi. Almeno, è il più noto. È un programma basato su cloud che migliora la scrittura di un utente in una varietà di modi diversi. Non solo rileva errori di scrittura, ma anche il plagio. Questo è uno strumento che sarebbe ben utilizzato nel repertorio di qualsiasi scrittore serio.


Grammarly utilizza algoritmi che controllano oltre 250 diverse regole grammaticali e suggeriranno correzioni che rendono il testo più scorrevole. Esamina la prolissità, la punteggiatura, l’ortografia e lo stile. Puoi anche aggiungere una versione di Grammarly al tuo browser web per aiutarti con la scrittura quotidiana e i social network.

Grammarly ha diversi pacchetti di prezzo che offrono. Naturalmente, puoi optare per la versione gratuita che fa il lavoro di base. Se scrivi molto per lavoro o per scuola, ti consigliamo di scegliere la versione a pagamento. È possibile acquistare un abbonamento annuale, trimestrale o mensile. Hanno anche opzioni di business in cui è possibile condividere il programma con i colleghi.

WhiteSmoke

Se Grammarly è il correttore di scrittura più popolare là fuori, WhiteSmoke è il più apprezzato. Diverse aziende rispettabili, come Forbes e Dictionary.com, lo valutano al vertice. È classificato leggermente più in alto di Grammarly a causa della sua capacità di controllare la tua scrittura in quasi tutti i formati.

Ad esempio, non è possibile utilizzare Grammarly durante la scrittura su Word. Devi copiare e incollare il testo nel loro programma. Con WhiteSmoke, controllerà la tua scrittura indipendentemente dall’applicazione di documenti che stai utilizzando. È molto conveniente. A parte questo, fa lo stesso lavoro di correzione degli altri.

WhiteSmoke fa un ottimo lavoro non solo nel segnalare gli errori, ma analizza anche la struttura della frase e fornisce tutorial. È un correttore di scrittura che funge anche da strumento didattico per aiutare gli scrittori a creare documenti migliori. È per questi motivi che molti hanno WhiteSmoke in cima alla loro lista di valutazione.

Altri strumenti di controllo grammaticale per correggere gli errori di scrittura in inglese

Correggi i tuoi errori di grammatica e punteggiatura inglese online utilizzando questi strumenti di marketing online. Cerca altri strumenti di controllo che puoi utilizzare.

Leggi l’articolo successivo: 5 potenti modi per migliorare la scrittura

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!