Come delineare un libro di saggistica? Ecco i semplici passaggi

by CJ McDaniel // Gennaio 23 // 0 Comments

Scrivere un libro di saggistica è un’esperienza completamente diversa. I principianti a volte si confondono sul processo. Ma se sai come creare uno schema di libro e prepararne uno prima di iniziare, scrivere un libro di saggistica sarebbe un gioco da ragazzi per te.

In questo post, discuteremo come delineare i libri di saggistica. Continua a leggere!

Perché devi sapere come delineare un libro di saggistica

Sapere come delineare il tuo libro di saggistica è importante perché il tuo libro ne ha bisogno. Senza un contorno, è facile rimanere bloccati durante la scrittura. La maggior parte delle volte, il blocco degli scrittori si verifica perché non hai pianificato la tua scrittura. Questo è ciò che uno schema ti aiuta a evitare.

Creazione di una struttura

Uno schema presenta a colpo d’occhio i punti chiave del tuo libro dall’inizio alla fine. Il tipo di schema che hai in un libro di saggistica è diverso da altri libri, come le opere accademiche.

Creare uno schema per un libro di saggistica richiede di riflettere sull’intero processo. È un processo in cui pianifichi ciò che vuoi scrivere. La pianificazione ti terrà organizzato. Quindi, raggiungerai il tuo obiettivo di scrittura del libro più velocemente.

Passaggi per la creazione di una struttura del libro

Creare una struttura di libro può essere abbastanza facile, ma richiede comunque il tuo sforzo. Una volta padroneggiato il processo, puoi facilmente ripeterlo per i libri successivi, che si tratti di saggistica o meno. I passi da compiere sono:

Sii chiaro sull’idea del libro:

Scrivere un libro di qualsiasi lunghezza può essere difficile se non ne hai un’idea chiara. Comprendi l’idea o il messaggio di base su cui si baserà il libro. Chi è il pubblico di destinazione? In che modo il libro servirà loro?

Sarebbe meglio chiarire il miglior modo possibile per comunicare il tuo messaggio al tuo pubblico di destinazione. Qui, quello che stai facendo è esaminare la tua idea di libro e ottenere chiarezza. Potrebbe anche essere necessario ricercare l’idea del tuo libro per maggiore chiarezza.

Utilizzando una mappa mentale:

L’approccio della mappa mentale è una strategia per creare contorni. Creare una mappa mentale significa rimpolpare ciò che vuoi che il tuo libro contenga. Tony Buzan, un autore britannico, ha reso questo metodo molto popolare.

Con la strategia della mappa mentale, devi scrivere le idee del tuo libro in modo visivo. Potresti usare carta o lavagna bianca. Inizia posizionando l’idea centrale del tuo libro al centro della carta o della lavagna, fungendo da mappa.

Dall’idea centrale, puoi iniziare a rompere diversi componenti dell’idea. Queste componenti includerebbero tutte le altre idee che ruotano attorno all’idea centrale. È un esercizio che ti richiede di pensare in modo critico alla tua idea di libro.

Aggiungi argomenti secondari che il libro conterrebbe e idee più piccole all’interno dell’idea centrale e dei componenti principali.

I componenti che scrivi qui formeranno i capitoli del tuo libro. Non usare frasi lunghe nell’esercizio. Attenersi a parole chiave e frasi.

Non devi considerare la lunghezza del libro a questo punto. Continua a riversare le tue idee sulla mappa.

Raggruppa argomenti simili:

In questa fase, dovresti organizzare le idee in base alla loro relazione reciproca. Idee simili sono raggruppate. Sono questi gruppi di idee che formeranno i sottoargomenti sotto ogni capitolo.

Correggere gli argomenti secondari all’interno dell’argomento appropriato:

Estrarre tutti gli argomenti secondari e assicurarsi che si trovino nel gruppo di argomenti appropriato. Continua ad espandere le idee e organizza. Dovresti anche generare più idee, se puoi.

Crea la struttura del libro:

Alla fine di questo processo, l’idea centrale diventa il titolo del libro. Se vuoi un sottotitolo per il tuo libro, potresti anche generarlo dall’idea centrale. I componenti principali diventano i capitoli e i sottoargomenti sono il contenuto di ciascun capitolo.

I passaggi delineati non significano che il tuo profilo sia scolpito nella pietra. Altre idee ti verranno in mente mentre scrivi. Tutto quello che devi fare è sistemarli nel posto appropriato e continuare con il tuo lavoro.

Decidi cosa dovrebbe essere nelle sezioni principali:

Le sezioni frontali sono il contenuto preliminare di un libro prima dell’inizio del libro vero e proprio. Arrivano anche come parte dello schema del libro. Tuttavia, non influenzano direttamente il contenuto o l’idea del libro. Alcuni contenuti trovati nella sezione principale di un libro includono:

Testimonianze: Alcuni libri includono testimonianze di persone che hanno letto e recensito il libro. È molto comune tra gli autori di auto-aiuto. La testimonianza convince i potenziali acquirenti dell’efficacia del libro nell’area che affronta.

Altre volte, gli autori sfruttano le recensioni di influencer e personaggi pubblici come strategia di marketing del libro. Quando le persone vedono che altri hanno letto un libro e lo hanno trovato utile, saranno disposti a spendere i loro soldi per esso.

Le testimonianze di solito arrivano nelle prime pagine del libro. La logica del posizionamento è che potresti trovarli facilmente quando sfogli un libro che desideri acquistare.

Frontespizio: Serve come primo punto di interazione con il libro. Quindi, non è facoltativo per un libro avere un frontespizio. Piuttosto, è obbligatorio.

Nella struttura di un libro di saggistica, è raro vedere il frontespizio. Il posto più comune per trovare un frontespizio nello schema è nei lavori di ricerca accademica. Quindi, un frontespizio poteva o non poteva trovare il suo posto nello schema del libro.

Pagina del copyright: La pagina del copyright in un libro è dove trovi tutti i diritti d’autore, i diritti legali, i dettagli sulla pubblicazione e la stampa del libro, nonché il codice ISBN.

Dalla pagina, è chiaro al lettore la persona (s) che ha il diritto di ripubblicare, ristampare e ottenere questi diritti ove necessario. La decisione di includere la pagina del copyright nello schema è interamente una decisione dell’autore.

Pagina di dedicazione: La pagina di dedica consente all’autore di esprimere ringraziamenti o riconoscere qualcuno che l’autore ritiene degno.

Prefazione: La prefazione è un’introduzione di un libro da parte di qualsiasi persona diversa dall’autore. Introduce il contenuto del libro e prepara le menti dei lettori su cosa aspettarsi dal libro.

Una prefazione è di solito di una persona credibile che può validamente garantire per l’autore e la credibilità delle informazioni del libro.

Prefazione: Spesso si trova una prefazione negli scritti accademici. Potrebbe essere simile a una prefazione. Tuttavia, in questo caso, è dal punto di vista dell’autore. L’autore coglie l’occasione per fornire informazioni di base sul libro, sul perché ha scritto il libro e sul perché sente di essere la persona giusta per scrivere un libro di quella natura.

Riconoscimenti: Oltre all’autore, altre persone hanno contribuito al successo del progetto del libro e in generale all’autore come persona, direttamente e indirettamente. L’autore usa la pagina di riconoscimento per esprimere loro la sua gratitudine. È comune trovare l’autore che apprezza editori, editori, mentori, familiari e amici e membri del suo team.

Potresti includere tutti questi elementi principali nella struttura del tuo libro, oppure potresti scegliere di non farlo. Tuttavia, per gli scritti accademici formali come la tesi scolastica, è importante includerli nello schema.

Determina cosa dovrebbe essere nella sezione Backmatter:

Dopo il contenuto principale del libro, anche gli elementi di fondo potrebbero essere nel contorno. Dipende dallo stile dell’autore. Tuttavia, alcuni elementi di fondo comuni sono il glossario, l’indice, i riferimenti e ulteriori informazioni sull’autore.

Un glossario contiene le parole e la loro interpretazione o definizione. Potrebbe essere che la parola sia rara, di recente introduzione, specializzata o di una lingua straniera.

Un indice contiene anche parole, ma rimanda il lettore alle pagine del libro dove è possibile trovare quelle parole. Le parole sono spesso in ordine alfabetico. L’essenza di esso è aiutare il lettore a navigare attraverso il libro. L’indice contiene parole e sottoargomenti usati frequentemente in tutto il libro.

I riferimenti sono costituiti da tutte le fonti su cui l’autore ha fatto affidamento per il processo di scrittura. Potrebbe includere libri, articoli, riviste, giornali, fonti internet che lo scrittore ha consultato.

Informazioni sull’autore è di solito la parte del libro che dà al lettore una visione della personalità dell’autore, dei risultati e dell’area di specialità.

Conclusione

Dopo aver finito di scrivere la struttura del tuo libro, prenditi una pausa. Tornare su di esso più tardi ti aiuterà a vederlo con occhi più freschi. È possibile rimuovere le idee che non sono correlate all’idea centrale.

Idealmente, hai pensato molto alla creazione del tuo contorno. Se fatto correttamente, servirà anche come strumento di marketing per il libro.

I potenziali acquirenti tendono a sfogliare il contorno di un libro per determinare se è la soluzione migliore per loro. Vendi il tuo libro al tuo pubblico di destinazione offrendo loro il contenuto giusto che soddisfi le loro esigenze. Oltre alla quarta di copertina, il contorno del libro è il posto migliore per mostrarlo.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!