Blocco dello scrittore: cos’è e come posso evitarlo?

by CJ McDaniel // Aprile 1 // 0 Comments

Ti sei mai ispirato a scrivere un potenziale bestseller e finisci per fissare uno schermo bianco o un foglio per ore? Questo è il blocco dello scrittore.

È una grave afflizione che accade a tutti gli scrittori ad un certo punto del loro processo creativo. Anche scrittori leggendari come Ernest Hemingway hanno ammesso di aver sperimentato il blocco dello scrittore!

In questo post, distribuiremo alcuni suggerimenti e trucchi per superare il blocco dello scrittore. Un piccolo disclaimer però: ci sono solo alcuni semplici hack che abbiamo provato nel corso degli anni che hanno funzionato per noi.

Non esiste una formula scientifica per combattere il blocco di uno scrittore. Ma hey, non c’è nulla di male nel provare, abbiamo ragione?

Prima di rivelare i nostri segreti, definiamo innanzitutto cos’è realmente il blocco dello scrittore e le sue cause alla radice. Sapete cosa dicono: per combattere il problema, dovete prima capirlo.

Andiamo!

COS’È IL BLOCCO DELLO SCRITTORE?

Per la maggior parte degli scrittori, questa condizione significa semplicemente che sono al punto in cui la loro creatività si ferma e si sentono come se non riuscissero più a trovare le parole per scrivere.

Alcuni dicono che il blocco dello scrittore è quando non si sentono più ispirati o motivati a pubblicare nuove idee o altri sviluppi nella loro storia.

La definizione varia a seconda di ogni scrittore, ma fondamentalmente, il blocco dello scrittore significa rimanere bloccati. Bloccato nel produrre nuove idee, bloccato nella motivazione, bloccato nel credere di non avere quello che serve per scrivere.

Non preoccuparti, avere il blocco dello scrittore non significa necessariamente che non sei un buon scrittore.

Ci sono molte ragioni per cui gli scrittori sperimentano questa condizione. Ecco alcune delle cause più comuni:

  1. DISTURBI ESTERNI

O in breve, distrazione. Se sei costantemente distratto da tutto ciò che ti circonda, allora non otterrai davvero la concentrazione necessaria per scrivere. Le distrazioni comuni includono telefoni, social media, messaggi, telefonate, ecc.

  1. AMBIENTE DI LAVORO SCOMODO

A volte, il motivo per cui non puoi scrivere è che non ti senti a tuo agio nel posto in cui lavori.

Ad alcuni scrittori non piace l’atmosfera di un bar, mentre alcuni pensano che scrivere a casa loro non dia loro l’ispirazione necessaria.

Fondamentalmente, l’ambiente di lavoro più adatto dipende da te e dal tuo processo creativo. È normale sentirsi improduttivi e frustrati se si scrive nel posto sbagliato.

Anche i luoghi più improbabili possono essere la chiave per superare il blocco dello scrittore.

Ad esempio, sai che Roald Dahl ha scritto la maggior parte delle sue opere migliori in un capannone nel suo giardino?

Il posto più ottimale per scrivere, ma è quello che scorre il suo succo creativo. Fidati del tuo istinto.

  1. STALLO.. SOLO PERCHÉ

Se ti manca una tempistica o un programma specifico per il tuo lavoro, è probabile che aspetterai all’ultimo minuto per scrivere. E a quel punto, sei sotto pressione dalla scadenza che non puoi pensare correttamente e scrivere nuovi contenuti.

Va bene prendersi una pausa dalla scrittura una volta ogni tanto, ma rimandare la fine di una bozza senza una ragione particolare è solo una semplice procrastinazione.

La procrastinazione è nemica della produttività. Ricordatelo sempre.

  1. DEVE ESSERE PERFETTO

Non aver paura di fare qualche errore mentre scrivi la tua bozza. Alcuni scrittori sono ossessionati dallo scrivere le frasi, le parole e le frasi perfette che l’idea si avvolge nelle loro teste e li paralizza a scrivere.

Non confrontarti con altri scrittori di successo e lascia che la tua ispirazione fluisca. Questo è il pensiero convenzionale che di solito porta al blocco dello scrittore.

Puoi sempre modificare quel capitolo. Lascia che esista prima.

  1. PAURA

Ah, la paura. Il carburante numero uno del blocco dello scrittore. Il più delle volte, è la paura che trattiene qualsiasi scrittore dall’iniziare la sua prima bozza o capitolo.

Questo perché sono distorti nella convinzione che il loro lavoro potrebbe non essere abbastanza buono, o che non hanno quello che serve.

Se pensi continuamente in questo modo, l’ispirazione e le nuove idee non avranno spazio nella tua testa. Lascia andare la paura e scrivi.

Queste sono solo alcune delle principali cause per cui esiste il blocco dello scrittore. Ci sono più ragioni e cause là fuori, come traumi, depressione, malattie fisiche e altro ancora.

BATTI IL BLOCCO DELLO SCRITTORE CON QUESTI SUGGERIMENTI

Ora che abbiamo stabilito alcune delle cause profonde del blocco dello scrittore, concentriamoci ora su strategie infallibili per superarlo.

Alcuni dei suggerimenti elencati qui potrebbero essere troppo “là fuori” per te, ma fidati di noi; È meglio provare alcuni di questi piuttosto che crogiolarsi nella frustrazione per non essere in grado di scrivere!

  1. SCRIVI UNO SCHEMA PER LA TUA STORIA

Se sei bloccato su un capitolo e non sai dove andare da lì, prova a mappare la tua storia delineando per capire la traiettoria della tua storia.

Questo approccio strutturato ha effettivamente aiutato migliaia di scrittori. Delineando la tua trama, il tuo cervello viene indotto a sapere quali informazioni sono necessarie per finire il prossimo capitolo, dandoti un flusso piacevole e regolare della tua scrittura.

Potresti non essere abituato a pianificare l’intero contorno della tua storia, ma non farà male provare a vedere se è la chiave per superare il blocco dello scrittore.

  1. PROVA LA SCRITTURA LIBERA

Non riesci a pensare al prossimo paragrafo da scrivere? Prova a scrivere a titolo gratuito.

La scrittura libera è fondamentalmente annotare tutto nella tua testa, senza badare alla grammatica, alla punteggiatura, alla ragione, alla logica o all’ortografia.

Questo esercizio è un bel modo per potenziare il tuo cervello e liberarti da tutta l’autocoscienza, l’apatia e il dubbio che alimentano il blocco del tuo scrittore.

Non ci sono regole per la scrittura libera. Scrivi tutto ciò che ti viene in mente. Può riguardare le tue frustrazioni interiori, alcuni commenti politici, la tua reazione a un recente episodio di uno show televisivo e così via.

Se non hai familiarità con questo metodo, ecco alcuni suggerimenti per iniziare:

■ Usare carta e penna – Se usi un computer per scrivere liberamente, potresti sentirti cosciente e premere molto il tasto backspace, vanificando lo scopo della scrittura libera.

Se usi carta e penna, è più difficile per te eliminare ciò che scrivi, quindi

può semplicemente andare avanti.

■ Concediti un limite di tempo – Dato che è la prima volta, imposta il timer su circa 10 minuti in modo da poterti adattare adeguatamente all’esercizio. Man mano che ti senti più a tuo agio, puoi aumentare l’intervallo di tempo ogni giorno.

■ Fallo senza distrazioni – Vai da qualche parte dove puoi scrivere liberamente in pace senza che nessuno o qualcosa ti disturbi. Puoi essere più in sintonia con la tua mente se non ci sono distrazioni esterne nella tua zona.

  1. LEGGI IL TUO LIBRO PREFERITO

Se pensi che la tua mente stia diventando stagnante, prenditi una pausa e rileggi il tuo libro preferito. L’obiettivo di questo metodo è quello di lasciare che il tuo cervello si rilassi mentre sei ancora all’interno di quella bolla creativa.

Dal momento che sai già cosa succederà, nessuna nuova emozione interferirà con il tuo cervello. Mentre assorbi delicatamente le parole, ti sentirai ispirato e otterrai quel calcio necessario per finire quel capitolo sospeso o bozza.

  1. ASCOLTA LA MUSICA

Questo potrebbe non applicarsi a tutti, ma alcuni scrittori non esauriscono mai i loro succhi creativi ogni volta che ascoltano musica mentre scrivono.

Se lo fai, assicurati di non impostare il volume troppo alto. Rendilo un rumore di fondo costante, in modo che la musica non sia una distrazione per la tua scrittura.

  1. IMPEGNARSI IN ALTRE ATTIVITÀ

Non si può fare a meno che a volte, nessun esercizio di scrittura possa innescare quella scintilla creativa. Ogni volta che ciò accade, prova a immergerti in altre attività non di scrittura.

Potrebbe sembrare dubbio, ma l’editor di libri per bambini Maria Tunney giura su questa strategia:

“Vai a una mostra, al cinema, a uno spettacolo, a un concerto, mangia un pasto delizioso … immergiti in grandi COSE e fai scoppiettare le tue sinapsi in un modo diverso.”

“Frammenti di conversazioni, suoni, colori, sensazioni si insinueranno nello spazio che una volta sembrava vuoto. Forse, allora, puoi tornare alla tua scrivania con una nuova scintilla di intenzione”.

Puoi anche provare a progettare prima la copertina del tuo libro. Abbiamo un software gratuito che ti consente di progettare gratuitamente modelli di copertine di libri in modo da poter ottenere modelli di livello professionale senza tutti i problemi!

  1. SCRIVI PRIMA LA TUA CONCLUSIONE

Se chiedi alla maggior parte degli scrittori dove rimangono più bloccati nel loro processo di scrittura del libro, è l’introduzione. Quindi, per risolvere il problema, perché non provare a scrivere prima il finale della tua storia?

Scrivere prima la conclusione ti guiderà attraverso la traiettoria della tua storia, aiutandoti a raggiungere l’obiettivo che desideri in primo luogo. Una volta che hai una chiara descrizione di ciò di cui tratta la storia, scrivere l’introduzione dovrebbe essere un gioco da ragazzi.

  1. TRASCORRI DEL TEMPO CON I TUOI CARI

È facile perdersi nell’isolamento ogni volta che si scrive un nuovo libro o una nuova storia. È imperativo avere una concentrazione completa ogni volta che scrivi, ma a volte, trascorrere lunghe ore senza comunicazione esterna può portare a una tensione nel tuo processo creativo.

Se a volte senti che è così, prenditi una pausa e trascorri un po ‘di tempo libero con i tuoi amici e familiari. Può essere il trucco per togliere lo stress che ricevi dal blocco dello scrittore, portandoti ad essere più rilassato e produttivo.

  1. CREA UNA ROUTINE DI SCRITTURA PROGRAMMATA

Scrivere un libro richiede attenzione e, a volte, la procrastinazione può essere il tuo peggior nemico. Allenati a sviluppare un programma di scrittura ogni giorno, in modo che il tuo corpo e alla fine la tua mente siano abituati alla routine.

Per ottenere un vantaggio sul tuo programma di scrittura, è utile porsi queste domande:

■ A che ora del giorno mi sento più produttivo?

■ Quando penso di essere più ispirato a scrivere?

Se conosci il momento in cui pensi di essere al tuo meglio, allora quello dovrebbe essere il tuo programma di scrittura ogni giorno. Attieniti ad esso e il blocco del tuo scrittore scomparirà.

  1. CAMBIA I TUOI STRUMENTI

Proprio come a volte è utile avere un cambio di scenario di tanto in tanto, lo stesso vale anche per i tuoi strumenti di scrittura.

Se sei bloccato su una lunga bozza e nessuna parola sembra uscire dalla tua testa, prova a cambiare i tuoi strumenti di scrittura. Se usi un computer per scrivere, prova a usare carta e penna.

Potrebbe non sembrare utile, ma piccoli cambiamenti come questo possono effettivamente aiutare con la produttività.

  1. PROVA LE ISTRUZIONI DI SCRITTURA

I suggerimenti di scrittura sono molto efficaci per dare il via alla produttività e alla creatività. Per coloro che non hanno familiarità con questo esercizio di scrittura, i suggerimenti di scrittura sono argomenti in cui si scrivono idee ad esso collegate.

Può essere una frase, una frase o una singola parola, e questi suggerimenti ti costringono a scrivere di più sull’argomento. Questo esercizio fa fluire i succhi cerebrali e aiuta ad allenare i muscoli mentali ad abituarsi a un lungo flusso di scrittura.

Puoi farlo per alcuni minuti ogni giorno ogni volta che rimani bloccato e, una volta che la tua mente si è adattata all’attività, puoi tornare al tuo argomento a portata di mano e trovare le parole per completare la tua storia.

  1. SVILUPPA I TUOI PERSONAGGI

Fondamentalmente, ogni buona storia ruota attorno ai personaggi. Se incontri spesso il blocco dello scrittore, allora forse i tuoi personaggi principali e di supporto non sono ancora completamente definiti.

Se ritieni che sia così, puoi prenderti una pausa nello sviluppo della tua trama e concentrarti prima sui tuoi personaggi.

Ecco i tre fattori principali per preparare i tuoi personaggi:

■ Motivazione – La motivazione gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo dei tuoi personaggi. Elenca le possibili motivazioni per ogni personaggio, la loro rilevanza per la storia e come inserirle correttamente nella tua trama.

■ Aspettative realistiche – Durante lo sviluppo dei tuoi personaggi, è essenziale descriverli come esseri tridimensionali con i loro punti di forza e di debolezza. Rendili il più realistici possibile.

■ Profilo – Ci sono molte risorse sul web dove puoi sviluppare i profili dei tuoi personaggi. Se ritieni che sia un sacco di lavoro, ci sono tonnellate di modelli di profilo gratuiti che puoi utilizzare!

  1. PRENDITI UNA PAUSA

Per quanto tu voglia battere le tue scadenze di scrittura, a volte tutto ciò di cui hai davvero bisogno è il tempo libero dal tuo lavoro. Non essere troppo duro con te stesso se pensi di non aver fatto abbastanza per la giornata.

Non si può fare a meno che ci siano giorni in cui ti senti davvero svuotato. Lo stress e la stanchezza non aiuteranno molto la tua produttività e, se lo forzi, potresti ottenere contenuti di bassa qualità che eliminerai solo in seguito.

Non importa se hai scritto solo mezzo capitolo oggi. Il progresso è progresso. Fai una pausa, rilassati e il tuo blocco dello scrittore andrà via da solo.

CONCLUSIONE

Spero che troverai alcuni dei nostri consigli utili per superare il blocco dello scrittore! Ricorda che è una condizione che affligge tutti gli scrittori ad un certo punto, quindi non essere troppo duro con te stesso!

Racconta la tua storia al mondo nel modo migliore che conosci e, se lavori abbastanza duramente, raccoglierai i frutti in pochissimo tempo!

Buona fortuna con la tua scrittura!

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!