Quante pagine sono 1500 parole e cosa rende gli scrittori meno produttivi

by CJ McDaniel // Luglio 9 // 0 Comments

Scrivere non è per i deboli di cuore. È per gli audaci e gli energici. Quando scrivi un pezzo ingombrante, tutto ciò che vuoi fare è finirlo il più rapidamente possibile.

Ma sorprendentemente, alla maggior parte delle persone piace preoccuparsi del conteggio delle parole quando si scrive. Vogliono sapere quanto hanno fatto di tanto in tanto.

Bene, tenere d’occhio il conteggio delle parole quando si scrive non è una cattiva idea. Almeno, ti aiuterà a fornirti tutte le informazioni necessarie prima di colpire il conteggio delle parole di destinazione.

Quindi torniamo alla domanda!

Quante pagine sono 1500 parole?

Diversi fattori determinano il numero di pagine che un libro, un saggio o un articolo di 1500 parole risulterebbe essere. Questi includono la dimensione del carattere, il tipo di carattere, l’interlinea e l’interlinea delle parole.

Se utilizzi i caratteri Times New Roman o Arial (12pt) e i margini standard, ad esempio (1″), un articolo, un saggio o un libro di 1500 parole ti danno 3 pagine e 6 pagine, rispettivamente per spaziatura singola e spaziatura doppia.

Bene, questo risponde alla domanda, ma c’è di più in serbo per te. Quindi, ti invitiamo a continuare a leggere.

Cosa rende gli scrittori meno produttivi: motivi per cui non puoi nemmeno scrivere 1500 parole al giorno

Un romanzo dovrebbe essere lungo almeno 60.000 parole. Quindi, un pezzo di 1500 parole non è neanche lontanamente vicino a un libro. Potrebbe essere un articolo, una notizia o una poesia. In entrambi i casi, è un pezzo di scrittura che ha richiesto tempo per essere creato.

Quando si avventurano nel mondo della scrittura, gli autori devono mettersi alla prova con articoli o storie più brevi. Da lì, possono iniziare a puntare a un numero di parole più elevato. Basta costruire una base buona e solida.

Tuttavia, alcune persone potrebbero dedicare troppo tempo a scrivere un articolo di 1500 parole che avrebbero potuto facilmente scrivere in meno ore.

Se non stai raggiungendo il tuo obiettivo come scrittore, molti fattori potrebbero essere responsabili. Esaminiamoli uno dopo l’altro.

Sei diventato un appassionato procrastinatore:

La parola “procrastinatore” fa venire i brividi lungo la schiena di molti scrittori. Li fa apparire pigri, poco seri e sfocati. Ma la verità è che molti non sanno di essere procrastinatori. Perché? Hanno mille e una ragione da dare per eludere se stessi dalla presunta gabbia chiamata procrastinazione.

Ora chiediti. Chi è un procrastinatore? Non fanno mai le cose al momento giusto. Un procrastinatore potrebbe decidere di scrivere 1500 parole prima della fine della giornata. Ma molto probabilmente non ci riuscirebbero.

Essere un procrastinatore può mettere a repentaglio la propria carriera. Quando le persone sanno che sei un avido procrastinatore, non ti prenderanno più sul serio. Quindi, smetti di procrastinare. Se hai intenzione di scrivere 1500 parole oggi, fallo.

Tuttavia, è più facile a dirsi che a farsi. Per la cronaca, molti hanno provato a tirarsi fuori dalla procrastinazione ma ricadono subito. Ma la buona notizia è che puoi fermarlo.

Segui questi suggerimenti per porre fine alla procrastinazione.

Perdona te stesso per tutte le volte che hai procrastinato:

Molti stanno ancora combattendo con la procrastinazione perché non si sono perdonati per le volte passate che si sono delusi.

La maggior parte delle persone ha procrastinato così tanto che ora si vedono come procrastinatori nati. Ma non dovrebbe essere così. Se hai procrastinato molto in passato e vuoi fare ammenda, non tornare indietro. Perdona te stesso per le volte precedenti che hai preso la decisione di non procrastinare ma hai fallito.

È tempo di andare avanti. È tempo di perdonarti e fare il passo coraggioso. Potresti fallire a volte, ma non arrenderti. A poco a poco, la procrastinazione sarebbe una cosa del passato.

Ottieni una ricompensa:

Le ricompense sono un ottimo modo per rimanere motivati e combattere le cattive abitudini. La procrastinazione è una cattiva abitudine, quindi perché non combatterla con ricompense. Puoi promettere di premiarti se fai il compito XYZ oggi. Potrebbe essere dopo aver scritto 1500 parole dal tuo prossimo libro o articolo.

La ricompensa può essere qualsiasi cosa. Potrebbe essere un breve viaggio, oppure puoi fare shopping, comprare uno dei tuoi vestiti preferiti, ma non rompere la banca. Se scegli di utilizzare oggetti costosi come ricompensa, potresti andare in bancarotta prima di finire l’intero libro.

Usa una ricompensa più economica. Ricorda che non è la dimensione della ricompensa che conta, ma l’intento dietro il premio, incluso ciò che vuoi ottenere.

Avere compiti ingombranti suddivisi in unità più piccole:

La capacità di attenzione degli esseri umani è più breve dei pesci rossi. Ora questo suona come uno schiaffo in faccia agli umani. Ma poi, questo è un rapporto messo insieme da uno studio condotto nei primi anni 2000.

Quindi, è comune per gli scrittori perdere interesse in ciò che stanno scrivendo di tanto in tanto. Vorresti chiudere il computer o il blocco di scrittura e zoomare sulla spiaggia o trascorrere del tempo di qualità con la tua famiglia.

Ma la verità è che se avessi diviso il tuo compito di scrittura in unità più piccole e ti fossi concentrato su ognuna alla volta, non avresti avuto motivi per ritardare.

Quindi, inizia a suddividere i compiti ingombranti in unità più piccole. Non comportarti come un superuomo e prova a finire tutto in un giorno. Quando lo stress si accumula, potresti finire per non lavorare per giorni.

Hai troppe distrazioni:

Dopo la procrastinazione, la distrazione è probabilmente la seconda ragione per cui le produzioni di molti scrittori si sono ridotte drasticamente. Ma ciò che è più scioccante è che molti scrittori che combattono con questo problema hanno sempre un modo per farlo sembrare che non sia un problema.

Vedrai uno scrittore che lavora al computer con il telefono accanto. Quindi, quando arrivano i messaggi, li scoprirai che raggiungono i loro telefoni di tanto in tanto.

Quando dai una possibilità alla distrazione, la tua produzione come scrittore diminuirà in modo massiccio. Potresti anche dedicare più tempo a quella cosa che ti distrae rispetto al libro che stai scrivendo.

La maggior parte delle persone non sa che le distrazioni consumano una grande fetta del loro tempo ogni giorno. Facciamo questa semplice matematica.

Quando visiti il tuo telefono o i tuoi account di social media 30 volte e trascorri 10 minuti durante ogni visita, sono 300 minuti in totale. E circa 5 ore.

Quindi, puoi vedere che stai spendendo troppo tempo sui tuoi distrattori. Potresti anche non dedicare così tanto tempo a ciò che stai scrivendo. Questa è la parte più triste.

Ecco come porre fine alle distrazioni.

Inizia a stabilire obiettivi più intelligenti:

Prendi in considerazione la possibilità di stabilire obiettivi raggiungibili. Non dire che puoi scrivere 1500 parole al giorno quando segui la tua forza e il tuo programma; Puoi scrivere solo 1000 parole.

Quindi inizia a fissare obiettivi più intelligenti. Quando raggiungi il piano per quel giorno, puoi considerare di visitare i social media, gli amici e divertirti.

Spegni i tuoi distrattori:

Telefono, videogiochi, televisione e altri dispositivi possono essere i tuoi distrattori. Scoprirai che ogni volta che il tuo telefono emette un segnale acustico, diventerai ansioso di conoscere la persona che ti chiama o ti manda un messaggio.

Potresti ritrovarti a prendere il tuo dispositivo mobile di tanto in tanto anche se non ha emesso un segnale acustico. Ti sentirai come se ti aspettassi una chiamata da qualcuno.

Quindi, per favore, spegni tutti i distrattori e tienili lontani dalla tua vista. Questi includono un dispositivo mobile e altri gadget. Se devi tenere accesi i telefoni, installa un blocco app o un’app di messa a fuoco sul tuo dispositivo. Con l’app, puoi salvarti dall’accesso alle app dei social media sul tuo telefono, che sono distrattori significativi.

Fai ricerche concrete:

Quando conosci un argomento come il palmo delle tue mani, non avrai difficoltà a scrivere fluentemente. Finirai anche tutto ciò che stai scrivendo a tempo di record.

Ma quando non hai fatto ricerche concrete e non conosci l’argomento che stai scrivendo così bene; Potresti finire per commettere errori. Questo errore può farti ripetere qualsiasi cosa tu stia scrivendo.

Prima di sapere cosa sta succedendo, hai trascorso metà della giornata senza fare nulla. Questo può causare frustrazione e far perdere motivazione a molti scrittori .

Quindi, prima di scrivere, dedica del tempo a condurre ricerche concrete sull’argomento. Ma attenzione al sovraccarico di informazioni.

Conclusione

Quante pagine sono 1500 parole? Questa è la domanda. La risposta è 3 o 6 pagine rispettivamente per spaziatura singola e doppia.

Ci siamo anche presi del tempo per discutere le ragioni per cui molti scrittori non sono produttivi. Alcuni passano troppo tempo a scrivere o finire i loro libri.

Ma se vuoi che il tuo pubblico e i tuoi colleghi nella storia ti prendano sul serio, devi iniziare a lavorare sodo. Abbiamo identificato alcuni dei problemi che fanno sì che gli scrittori trascorrano più tempo a scrivere.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!