Come scrivere un cliffhanger

by CJ McDaniel // Dicembre 29 // 0 Comments

Se hai mai comprato un secondo libro di una serie o guardato un sequel di un film perché eri disperato per la chiusura, allora sei vittima di un cliffhanger eseguito con successo. Gli autori che sanno come scrivere un cliffhanger sono responsabili di centinaia di milioni di dollari di vendite di libri ogni anno. Impara a fare lo stesso in questo articolo!

Quindi cos’è comunque un cliffhanger? Un cliffhanger è un dispositivo di trama che viene utilizzato per mantenere il pubblico incuriosito e ansioso di scoprire cosa succede dopo. In sostanza, il cliffhanger mette il protagonista o il personaggio principale in una situazione precaria e li lascia in quella situazione, il che crea abbastanza suspense da costringere il lettore a leggere il prossimo capitolo o libro per vedere come si svolge la storia.

Fattori da considerare quando si scrive un cliffhanger

Mentre i cliffhanger offrono un’entusiasmante opportunità per creare suspense e shock che aiutano a rendere una storia interessante e coinvolgente, la maggior parte degli scrittori è spesso confusa dalla sfida di creare e utilizzare cliffhanger. Ecco alcuni fattori da considerare quando si scrive un cliffhanger.

Suggerimento 1. Un cliffhanger dovrebbe essere brusco

La brusca è un requisito importante per un cliffhanger efficace. Quando un cliffhanger richiede troppe frasi per essere eseguito, allora non è più un cliffhanger. Se la qualità della repentinità e della brusca si perde, allora lo è anche la suspense. In sostanza, vuoi scioccare e sorprendere il lettore, quindi terminare il tuo capitolo o libro. Questo lascia che la situazione sia risolta nel prossimo capitolo/libro.

Suggerimento 2. I cliffhanger dovrebbero arrivare alla fine della trama

Un cliffhanger deve essere posizionato strategicamente alla fine della trama o del capitolo per ottenere il massimo effetto. Posizionare un cliffhanger nel mezzo o all’inizio della trama o del capitolo minerebbe fondamentalmente lo scopo del cliffhanger, che è quello di creare una sensazione di suspense e shock nella mente del lettore che lo porta a voltare pagina per scoprire cosa succede dopo.

Suggerimento 3. La risoluzione non dovrebbe essere troppo lenta

Gli scrittori spesso commettono l’errore di ritardare la risoluzione di un cliffhanger per troppo tempo con l’impressione che contribuirebbe a prolungare la suspense che affascina il lettore. Tuttavia, quando la risoluzione viene ritardata troppo a lungo, l’ansia del lettore raggiunge il picco e colpisce un forte declino, allora subentra la frustrazione, inducendoli a mettere giù il libro. La risoluzione di un cliffhanger dovrebbe essere nella scena o nel capitolo successivo, poiché la maggior parte dei lettori non vuole aspettare all’infinito per scoprire cosa succede al loro protagonista. Non lasciare che la tua storia si trascini troppo a lungo senza risolvere il cliffhanger!

Suggerimento 4. Terminare un libro con un cliffhanger

In teoria terminare un libro con un cliffhanger sembra una buona idea. Ma non farlo a meno che tu non stia pianificando di scrivere un altro libro per risolvere il cliffhanger! Usare un cliffhanger in uno standalone o l’ultimo libro di una serie lascia i lettori frustrati, invece di dare loro una sensazione di soddisfazione che deriva dal conoscere l’esito degli eventi alla fine di un libro.

Suggerimento 5. Creare un cliffhanger

Uno scrittore deve essere abile nel creare cliffhanger in quanto è fondamentale per la costruzione di una storia. Non tutti i cliffhanger devono essere situazioni di vita o di morte, ma per essere efficace l’autore deve creare problemi di cui vale la pena preoccuparsi. Un cliffhanger potrebbe presentare uno studente che anticipa il suo voto e scopre che fallisce, o una ragazza che lotta con come dire ai suoi genitori che è incinta e i genitori lo scoprono comunque. Ci sono innumerevoli opportunità per creare cliffhanger in una storia; Tutto ciò che serve è essere in grado di creare problemi e battute d’arresto che rendono una trama robusta e intrigante. A seconda della storia, i cliffhanger dovrebbero evolversi naturalmente e adattarsi perfettamente alla storia per un effetto accattivante.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!