Non esiste il blocco dello scrittore!

by CJ McDaniel // Agosto 7 // 0 Comments
Questo guest post è stato scritto da Sharonda Crenshaw. Negli ultimi 3 anni, Sharonda Crenshaw “Coach Cren” ha usato le sue capacità di scrittura creativa per sviluppare strumenti di coaching per aiutare le persone a organizzare sia la loro vita professionale che personale. Sharonda è la fondatrice e CEO di FOR ME Coaching e BESTEVER (Becoming Stronger Everyday). È anche facilitatrice di workshop, relatrice, autrice e imprenditrice. Visita il suo sito web qui!

Beh, ovviamente il blocco dello scrittore esiste, ma devi ammettere che il titolo ti ha fatto venire voglia di leggere questo. Scrittura creativa significa essere in grado di scrivere in modo creativo, e mentre questa sembra essere una di quelle affermazioni “duh”, a volte mantenerlo semplice produce alcune delle letture più facili e migliori.

Mentre lavoravo a un recente progetto, ho ideato un gioco di strategia di parole di cui ero molto orgoglioso. Ho fatto tutte queste chiamate all’ufficio del copyright e ai consulenti legali per vedere se c’era un modo per proteggere il concetto del gioco e non solo il contenuto del libro. Mi è stato detto che non puoi copyright le idee, solo il modo in cui sono espresse. Ho passato ore ad angosciarmi per la possibilità che qualcuno con più risorse leggesse del mio gioco e lo seguisse, lasciandomi senza alcun riconoscimento o profitto.

Entusiasta di questo gioco che è indispensabile per la trama, ho deciso di farlo passare attraverso i miei filtri (amici più fidati e avidi lettori), per ottenere le loro opinioni dolorosamente oneste su di esso.

Ho iniziato discutendo il concetto del libro (che hanno amato), la decisione di creare una serie piuttosto che un romanzo (che hanno concordato), e poi il concetto e le regole del mio studioso-friendly, tutti i diritti riservati protetti, troverò via per farvi causa se sento odore di furto, gioco di strategia di parole (che li ha completamente confusi). A peggiorare le cose, mi sono trovato a lottare per spiegarlo.

Non confondere creativo, complicato e complesso. La creatività richiede immaginazione e un approccio liberamente espressivo alla costruzione. Basta guardare qualsiasi bambino di 5 anni che è autorizzato a scegliere i propri condimenti per gelato o il proprio vestito per la scuola. Complicato è creativo trasformato in confusione. Può essere un concetto killer con una svolta scioccante che ha preso così tante svolte che Google maps legge solo “sei fregato”.

Poi c’è il complesso. Questa è la corda tesa tra creativo e complicato. È un po’ come preparare lasagne per i lettori. Puoi avere ingredienti semplici, stratificati e proporzionati nel modo giusto, che forniscono un’esperienza sensoriale indulgente condita con un pezzo burroso di pane all’aglio.

Ho dovuto chiedermi se essere una leggenda nella mia mente fosse più importante che costruire relazioni con lettori che si fidano di me per non essere la loro guida turistica letteraria con uno scarso senso dell’orientamento. Alla fine significava accantonare quel gioco complicato a favore di uno più leggibile, riconoscibile e facilmente comprensibile.

All’inizio mi sentivo come se non fossi rimasto fedele a me stesso. Come se stessi scambiando la mia amata strada rocciosa per semplice vaniglia, e poi mi è venuto in mente che posso sempre aggiungere qualche spruzzata.

GiuseppeSharonda Crenshaw è un coach e ministro certificato del capitale umano, Sharonda utilizza i principi della sua formazione di base per sviluppare affermazioni quotidiane e momenti W.O.W. (Parole di saggezza). Dal 2015, questi post hanno raggiunto oltre 3000 membri nel gruppo BESTEVER (Becoming Stronger Everyday) e oltre 500 follower della pagina web. I suoi post incoraggiano le persone ad abbracciare quotidianamente obiettivi mentali, fisici, spirituali, emotivi e finanziari più grandi. Attualmente ci sono oltre 700 affermazioni, W.O.W. Moments, video e altro pubblicato sulla sua pagina FB.

Il suo progetto più recente,
Joseph’s Destiny Adventure Part 1: Daily’s Dreams
, è la prima uscita della serie di avventure. Servirà anche come narrazione illustrativa per la sua serie di coaching 40 FOR 40 FOR ME che verrà lanciata dopo il completamento della serie JDA.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!