Citazioni di Alice Munro sulla scrittura: la collezione completa

by CJ McDaniel // Giugno 17 // 0 Comments

Lettori e scrittori riconoscono che qualsiasi narrazione fittizia richiede tempo per finire, sia che ciò significhi leggerla o scriverla. La scrittrice canadese Alice Munro ritiene questo punto valido, soprattutto come casalinga con tre figlie piccole. Riconosce la lotta nel dedicare tempo alla creazione di un romanzo, giustificando il motivo per cui ha dedicato quasi esclusivamente la sua carriera letteraria al genere del racconto. Dopotutto, è stata la scelta migliore per Munro, guardando al riconoscimento internazionale che ha ottenuto con la sua narrativa. Alice Munro è ora “una delle più grandi scrittrici contemporanee di narrativa”, una maestra di racconti brevi a cui molti possono guardare in termini di ispirazione o citazioni sulla scrittura.

La scrittrice canadese Alice Munro, con il nome originale Alice Ann Laidlaw, è nata a Wingham, Ontario, Canada, il 10 luglio 1931. Munro è cresciuta in una piccola città canadese con suo padre come allevatore di volpi e visoni, mentre sua madre era un’insegnante. La sua passione per la scrittura è iniziata durante la sua adolescenza. Alimentata dalla sua perseveranza per affermarsi come scrittrice, ha studiato giornalismo e inglese alla University of Western Ontario dopo aver acquisito una borsa di studio di due anni. Tuttavia, lasciò per sposare il compagno di studi James Munro, trasferendosi a Victoria, British Columbia, dove gestirono una libreria per diversi anni.

Munro ha dovuto sopportare le responsabilità del matrimonio e della maternità, ma questo non le ha impedito di perseguire i suoi sogni di diventare una scrittrice. I suoi sforzi alla fine sono stati ripagati, poiché ora è una scrittrice di racconti molto apprezzata dalla critica e destinataria di numerosi premi e riconoscimenti. Questi riconoscimenti letterari includono il Premio Nobel per la letteratura nel 2013, rendendola la seconda canadese e la 13a donna a ricevere il premio. La sua illustre carriera ha fornito a lettori e scrittori un’enorme ispirazione. Quindi, a parte i suoi scritti, le citazioni di Alice Munro sul mestiere di scrivere sono diventate molto ricercate generazione dopo generazione.

Alice Munro Citazioni sulla scrittura

Crescere in una piccola città canadese ha ispirato gli sfondi di Munro per le sue storie, poiché di solito si svolgevano in una piccola città rurale dell’Ontario. Inoltre, un tema frequente delle sue opere coinvolge i personaggi che lasciano la loro città natale per attività intellettuali e creative. I suoi scritti possiedono immagini precise e uno stile narrativo, l’esplorazione della vita emotiva delle persone comuni e la sua naturale capacità di descrivere la complessità delle cose. Tutti questi aspetti l’hanno resa la pluripremiata scrittrice di narrativa che è oggi.

Munro ha parlato ampiamente del suo processo di scrittura e lavora nel tempo. Se sei uno scrittore di racconti o un autore in divenire, le citazioni di Alice Munro sulla scrittura ti daranno la motivazione per continuare a perseguire il mestiere.

Non so giocare a bridge. Non gioco a tennis. Tutte quelle cose che la gente impara, e che ammiro, non sembrano esserci tempo per. Ma quello per cui c’è tempo è guardare fuori dalla finestra.

– Alice Munro

Se decidessi di inviartelo, dove lo invierei? Quando penso di scrivere l’intero indirizzo sulla busta sono paralizzato. È troppo doloroso pensare a te nello stesso posto con la tua vita che va avanti allo stesso modo, meno me. E pensare a te non lì, tu da qualche altra parte ma non so dove sia, è peggio.

– Alice Munro

Questo è qualcosa che penso stia crescendo su di me man mano che invecchio: il lieto fine.

– Alice Munro

È certamente vero che quando ero giovane, la scrittura mi sembrava così importante che avrei sacrificato quasi tutto ad essa … Perché pensavo al mondo in cui scrivevo – il mondo che ho creato – come in qualche modo molto più enormemente vivo del mondo in cui vivevo realmente.

– Alice Munro

Gli aneddoti non fanno belle storie. Generalmente scavo sotto di loro così lontano che la storia che alla fine viene fuori non è ciò che la gente pensava che i loro aneddoti riguardassero.

– Alice Munro

Scrivere è difficile, ma più scrivi e ti piace quello che scrivi, meglio è.

– Alice Munro

Non è possibile consigliare un giovane scrittore perché ogni giovane scrittore è così diverso. Potresti dire: “Leggi”, ma uno scrittore può leggere troppo ed essere paralizzato. Oppure, “Non leggere, non pensare, scrivi e basta”, e il risultato potrebbe essere una montagna di sciocchezze. Se hai intenzione di diventare uno scrittore, probabilmente prenderai molte strade sbagliate e poi un giorno finirai per scrivere qualcosa che devi scrivere, poi migliorarlo sempre di più solo perché vuoi che sia migliore, e anche quando diventi vecchio e pensi: “Ci deve essere qualcos’altro che le persone fanno, ” Non sarai in grado di smettere.

– Alice Munro

Voglio che le mie storie commuovano le persone… per sentire una sorta di ricompensa dalla scrittura.

– Alice Munro

Vuoi in tutti i casi che la storia passi attraverso la scrittura.

– Alice Munro

In vent’anni non ho mai avuto un giorno in cui non ho dovuto pensare ai bisogni di qualcun altro. E questo significa che la scrittura deve essere adattata intorno ad esso.

– Alice Munro

Sapevo che un giorno sarei diventato famoso. Questo perché vivevo in una città molto piccola e a nessuno piaceva fare le stesse cose che facevo io, come scrivere.

– Alice Munro

Di solito, ho molta familiarità con la storia prima di iniziare a scriverla. Quando non avevo tempo regolare da dedicare alla scrittura, le storie lavoravano nella mia testa per così tanto tempo che quando ho iniziato a scrivere ero profondamente dentro di loro. Ora, faccio quel lavoro riempiendo quaderni.

– Alice Munro

Naturalmente le mie storie riguardano le donne – io sono una donna. Non so quale sia il termine per gli uomini che scrivono principalmente di uomini. Non sono sempre sicuro di cosa si intenda per “femminista”. All’inizio dicevo, beh, certo che sono una femminista. Ma se significa che seguo una sorta di teoria femminista, o ne so qualcosa, allora non lo sono. Penso di essere una femminista per quanto riguarda il pensare che l’esperienza delle donne sia importante. Questa è davvero la base del femminismo.

– Alice Munro

C’è una sorta di tensione che se sto facendo bene una storia posso sentire subito, e non lo sento quando provo a scrivere un romanzo. Voglio un momento esplosivo, e voglio che tutto sia raccolto.

– Alice Munro

La vita delle persone, nel Giubileo come altrove, era noiosa, semplice, sorprendente, insondabile-profonde grotte pavimentate con linoleum da cucina. . . . Quello che volevo [to write down] era ogni ultima cosa, ogni strato di parola e pensiero, un colpo di luce sulla corteccia o sui muri, ogni odore, buca, dolore, crepa, delusione, tenuto fermo e tenuto insieme – radioso, eterno.

– Alice Munro

A volte ottengo l’inizio di una storia da un ricordo, un aneddoto, ma questo si perde e di solito è irriconoscibile nella storia finale.

– Alice Munro

Il materiale profondo e personale della seconda metà della tua vita sono i tuoi figli. Puoi scrivere dei tuoi genitori quando non ci saranno più, ma i tuoi figli saranno ancora qui e vorrai che vengano a trovarti nella casa di cura.

– Alice Munro

Per anni e anni ho pensato che le storie fossero solo pratica, finché non ho avuto il tempo di scrivere un romanzo.

– Alice Munro

Scrivevo disperatamente tutto il tempo in cui ero incinta perché pensavo che non sarei mai stata in grado di scrivere dopo. Ogni gravidanza mi ha spronato a fare qualcosa di grande prima che il bambino nascesse. In realtà non ho fatto nulla di grande.

– Alice Munro

Non erano le faccende domestiche o i bambini che mi trascinavano giù. Avevo fatto le faccende domestiche per tutta la vita. Era una sorta di regola aperta che le donne che cercavano di fare qualcosa di così strano come scrivere erano sconvenienti e possibilmente negligenti.

– Alice Munro

Ho pile di quaderni che contengono questa scrittura terribilmente goffa, che sta solo buttando giù qualsiasi cosa. Spesso mi chiedo, quando guardo queste prime bozze, se avesse senso farlo. Sono l’opposto di uno scrittore con un dono veloce, sai, qualcuno che lo fa entrare. Non lo afferro molto facilmente, il “esso” è qualsiasi cosa sto cercando di fare. Spesso mi metto sulla strada sbagliata e devo tornare indietro.

– Alice Munro

Scrivo ogni mattina, sette giorni su sette. Scrivo a partire dalle otto e finisco verso le undici. Poi faccio altre cose per il resto della giornata, a meno che non faccia la mia bozza finale o qualcosa su cui voglio continuare a lavorare, lavorerò tutto il giorno con piccole pause.

– Alice Munro

La mia routine ora è alzarmi la mattina, prendere un caffè, iniziare a scrivere. E poi un po’ più tardi, potrei prendermi una pausa e mangiare qualcosa e continuare a scrivere. La scrittura seria è fatta al mattino. Non credo di poter usare molto tempo all’inizio; Forse posso fare solo circa tre ore. Riscrivo molto, e riscrivo e poi penso che sia tutto fatto, e lo mando. E poi voglio riscriverlo ancora un po’. A volte mi sembra che un paio di parole siano così importanti che chiederò indietro il libro in modo da poterle inserire.

– Alice Munro

Citazioni ispiratrici di Alice Munro

La carriera di scrittore di successo di Munro non è stata facile. Ha affrontato il rifiuto degli editori per anni, insieme ai limiti della sua carriera portati dal matrimonio e dalla maternità. Inoltre, scrivere una storia di solito richiede almeno un mese per essere completata, con lei che sperimenta il blocco dello scrittore ogni tanto. Nonostante le difficoltà nel corso della sua carriera, Munro è diventata ancora oggi una delle più grandi scrittrici di racconti, una vera ispirazione per molti che vogliono perseguire lo stesso percorso del suo.

Se l’ispirazione è qualcosa che ti manca, guarda le citazioni di Alice Munro tratte dai suoi scritti.

Nel mio lavoro, tendo a coprire molto tempo e a saltare avanti e indietro nel tempo, e a volte il modo in cui lo faccio non è molto semplice.

– Alice Munro

Questo è qualcosa che penso stia crescendo su di me man mano che invecchio: il lieto fine.

– Alice Munro

La memoria è il modo in cui continuiamo a raccontarci le nostre storie e a raccontare ad altre persone una versione un po’ diversa delle nostre storie.

– Alice Munro

Le storie non sono autobiografiche, ma sono personali in quel modo. Mi sembra di sapere solo le cose che ho imparato. Probabilmente alcune cose attraverso l’osservazione, ma quello che sento di sapere sicuramente è personale.

– Alice Munro

Non mostro nulla in corso a nessuno

– Alice Munro

Ci deve essere un accordo tra me e l’editore sul tipo di cose che possono accadere.

– Alice Munro

Non ho mai tenuto diari. Ricordo solo molto e sono più egocentrico della maggior parte delle persone.

– Alice Munro

Qualsiasi storia che sarà buona di solito cambierà.

– Alice Munro

Mi sembra di afferrare ciò di cui voglio scrivere solo con la massima difficoltà.

– Alice Munro

Posso vedere i modi in cui una storia potrebbe andare male. Vedo le cose negative più facilmente delle cose positive. Alcune storie non funzionano bene come altre, e alcune storie sono più leggere nella concezione di altre.

– Alice Munro

Non ho mai problemi a trovare materiale. Aspetto che si presenti, e si alza sempre. È il materiale di cui sono inondato che pone il problema.

– Alice Munro

Sono così compulsivo che ho una quota di pagine. Se so che sto andando da qualche parte in un determinato giorno, cercherò di fare quelle pagine extra in anticipo. È così compulsivo, è terribile. Ma non sono troppo indietro, è come se potessi perderlo in qualche modo. Questo è qualcosa sull’invecchiamento. Le persone diventano compulsive per cose come questa. Ora sono anche compulsivo su quanto cammino ogni giorno.

– Alice Munro

Non sai mai a cosa sarai interessato. Non decidi in anticipo. All’improvviso ti rendi conto che questo è ciò che vuoi scrivere.

– Alice Munro

Quando sei uno scrittore, non sei mai abbastanza come le altre persone – stai facendo un lavoro che gli altri non sanno che stai facendo e non puoi parlarne, davvero, e stai sempre trovando la tua strada nel mondo segreto e poi stai facendo qualcos’altro nel mondo “normale”.

– Alice Munro

Se sei uno scrittore, stai passando la vita a cercare di capire le cose, e metti le tue figurine su carta, e altre persone le leggono. È una cosa molto strana, davvero. Lo fai per tutta la vita, eppure sai di fallire. Non fallisci fino in fondo, o qualsiasi altra cosa, vale comunque la pena farlo – penso che valga la pena farlo, comunque. Ma è come se questo facesse i conti con cose che puoi affrontare solo parzialmente. Sembra molto disperato. Non mi sento affatto senza speranza.

– Alice Munro

Citazioni sui libri

I libri sono stati aspetti influenti della vita e del lavoro di Alice Munro. Tra i libri che amava leggere c’erano le fiabe di Hans Christian Andersen, le storie per bambini di Thornton Burgess, le storie di William Maxwell e i libri di scrittrici del sud come Flannery O’Connor, Katherine Ann Porter e Carson McCuller. Inoltre, Munro ha lavorato come impiegata di biblioteca mentre studiava alla University of Western Ontario, poi ha aperto una libreria a Victoria con suo marito James nel 1963. È sicuro dire che la maggior parte delle volte, Alice si è trovata circondata da libri!

Non c’è da stupirsi che queste citazioni sui libri esistano dagli scritti e dalle opere di Alice Munro!

Si siede nella sua solita ampia poltrona, con pile di libri e riviste non aperte intorno a lei. Sorseggia con cautela dalla tazza di tè alle erbe debole che ora è il suo sostituto del caffè. Un tempo pensava di non poter vivere senza caffè, ma si è scoperto che è davvero la grande tazza calda che vuole nelle sue mani, cioè l’aiuto al pensiero o qualunque cosa pratichi attraverso la processione delle ore, o dei giorni.

– Alice Munro

Fu in quel momento che abbandonò completamente la lettura. Le copertine dei libri le sembravano bare, squallide o decorate, e ciò che c’era dentro poteva anche essere polvere.

– Alice Munro

Deve aver significato qualcosa, però, che a questo inizio della mia vita ho preso un libro. Perché era nei libri che avrei trovato, per gli anni successivi, i miei amanti. Erano uomini, non ragazzi. Erano padroni di sé e sardoni, con una vena feroce in loro, riserve di oscurità.

– Alice Munro

Ho letto un libro intitolato L’arte di amare. Molte cose sembravano chiare mentre lo leggevo, ma in seguito sono tornato ad essere più o meno lo stesso.

– Alice Munro

Alice Munro Citazioni sulla lettura

La maggior parte degli scrittori suscita il loro interesse per la scrittura diventando avidi lettori. Sebbene la lettura non fosse incoraggiata nella famiglia di Munro, alla fine divenne una lettrice seria. Ha mostrato entusiasmo per le opere di Lucy Maud Montgomery, A Child’s History of England di Charles Dickens e Idylls of the King di Alfred Tennyson.

Se sei tu stesso un lettore, amerai le citazioni di Alice Munro sulla lettura, alcune delle quali erano tratte dai suoi scritti.

La gente è curiosa. Alcune persone lo sono. … Metteranno insieme le cose, sapendo fin dall’inizio che potrebbero sbagliarsi. Li vedi andare in giro con i quaderni, raschiare la sporcizia dalle lapidi, leggere microfilm, solo nella speranza di vedere questo rivolo nel tempo, fare una connessione, salvare una cosa dalla spazzatura.

– Alice Munro

Fu in quel momento che abbandonò completamente la lettura. Le copertine dei libri le sembravano bare, squallide o decorate, e ciò che c’era dentro poteva anche essere polvere.

– Alice Munro

Non sempre, o anche di solito, leggo storie dall’inizio alla fine. Parto ovunque e procedo in entrambe le direzioni. Una storia non è come una strada da seguire, è più come una casa. Entri e rimani lì per un po ‘.

– Alice Munro

Citazioni su racconti brevi

Alice Munro ha scritto racconti brevi dal 1950, con il suo primo racconto pubblicato in una rivista letteraria studentesca chiamata Folio. Durante gli anni 1950 e ’60, prestigiosi periodici avrebbero pubblicato regolarmente i suoi racconti, dimostrando la popolarità delle sue opere. Inoltre, la sua prima raccolta di racconti pubblicata nel 1968 ottenne un grande successo in quanto le valse il Governor General’s Literary Award.

Ciò che ha fatto risaltare i racconti di Munro è stata la loro complessità epica, in quanto mostrano il potere dei romanzi attraverso la loro profondità emotiva e letteraria. Quindi, le citazioni di Alice Munro sui racconti brevi sono qualcosa che non dovresti trascurare, poiché diventeranno utili per chiunque sia interessato a scrivere il modulo.

Spero davvero che questo faccia vedere alla gente il racconto come un’arte importante, non solo qualcosa con cui hai giocato fino a quando non hai ottenuto un romanzo.

– Alice Munro

Voglio che il lettore senta qualcosa di sorprendente. Non il “cosa succede”, ma il modo in cui tutto accade. Questi lunghi racconti brevi lo fanno meglio, per me.

– Alice Munro

Voglio che le mie storie siano qualcosa sulla vita che induce le persone a dire, non, oh, non è la verità, ma a sentire una sorta di ricompensa dalla scrittura, e questo non significa che debba essere un lieto fine o altro, ma solo che tutto ciò che la storia racconta muove il lettore in modo tale che ti senti una persona diversa quando finisci.

– Alice Munro

Con 14 acclamate raccolte e vari premi per dimostrare la sua maestria nella scrittura, Alice Munro è innegabilmente una delle scrittrici più affermate di racconti e narrativa in prosa. I suoi racconti squisitamente disegnati di solito si concentravano sulle complessità umane, catturate attraverso la lente della vita quotidiana. Ottenere il riconoscimento non è stato facile, poiché ha dovuto destreggiarsi tra le sue responsabilità mentre seguiva la sua passione. Tuttavia, la dedizione di Alice Munro dimostra che c’è sempre un modo per perseguire i tuoi sogni. Il suo corpus di lavori e citazioni sulla scrittura rimane rilevante come lo è e continuerà a farlo nei prossimi anni.

Hai bisogno di ulteriori motivazioni di scrittura oltre alle citazioni di Anne Lamott? Vedi la nostra raccolta di citazioni scritte da altri autori qui.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!