Una scrivania in legno: tutto ciò che devi sapere

by CJ McDaniel // Gennaio 20 // 0 Comments

Una tipica scrivania in legno è fatta di legno. Di solito ha quattro gambe per sostenerlo. Puoi anche chiamare una scrivania in legno una scrivania della biblioteca, una scrivania della scuola o una scrivania dell’ufficio. È una scrivania spesso utilizzata per scrivere e leggere.

Possiamo far risalire l’uso della scrivania in legno al 17 ° secolo, ma oggi è ancora rilevante. La scrivania in legno si è evoluta nel corso degli anni, arrivando in diverse forme, forme e dimensioni. E la superficie piana che fornisce una buona superficie per la scrittura rimane costante.

In questo post, discuteremo in dettaglio la scrivania in legno. Quindi, continua a leggere.

Origine della scrivania in legno

La parola “scrivania” deriva da una parola latina moderna desca, che significa tavolo su cui scrivere. Era una modifica dell’antica parola italiana Desco. Inizialmente, la scrivania sorse intorno alla metà del 14 ° secolo. Altri nomi di scrivania sono bancone, leggio, banco di scuola, spazio di lavoro o scrivania.

Origine Di Writing Desk

Già nel 15 ° secolo, la scrivania in legno era popolarmente utilizzata in luoghi come Roma, la Grecia e l’Inghilterra. Ma non c’è alcuna rivendicazione specifica sull’origine esatta della scrivania in legno.

Informazioni sullo scrittoio

Le scrivanie sono mobili con superfici piane utilizzate in scuole, uffici, case. L’uso generale è per attività accademiche e domestiche. Contengono anche materiali e attrezzature che facilitano i processi accademici, professionali e domestici.

Di solito, una scrivania contiene uno o più cassetti e scomparti per riporre forniture per scrivere e documenti. Si utilizzano materiali diversi nella realizzazione di una scrivania. I più comuni includono legno, metallo, vetro e gomma. Nella maggior parte dei casi, le persone siedono a una scrivania, su una sedia separata o su una sedia incorporata. Proprio come si vede con le sedie utilizzate dagli studenti nelle scuole primarie o secondarie.

Storia della scrivania in legno

Le scrivanie erano semplici mobili utilizzati per scrivere fin dal 17 ° e 18 ° secolo. Di solito sono rettangolari con gambe quadrate affusolate. Originariamente avevano cime inclinate.

I piani inclinati costituivano la totalità delle prime scrivanie. Avevano un uso diffuso nelle università e nei monasteri prima dell’invenzione della stampa che portava alla produzione e alla lettura di libri in grandi volumi. L’invenzione ha portato all’evoluzione delle scrivanie in scatole da scrivania, in quanto include cassetti in esse.

Queste scrivanie di solito avevano le loro superfici in legno lucido. Avevano anche cassetti progettati in loro. L’industrializzazione e la condivisione dello spazio ufficio hanno portato allo sviluppo di scrivanie che due persone possono condividere con cassetti su entrambi i lati.

John Loughlin ha inventato il banco di scuola in Ohio, prima che iniziasse a fare tendenza. Il design di questo banco di scuola è quello con una sedia attaccata. È il tipo visto nella scuola elementare media oggi.

La scrivania attaccata alla sedia aveva un duplice scopo ed era abbastanza grande da far sedere due o tre bambini. L’idea di Loughlin fu un successo perché gli Stati Uniti promulgarono leggi sulla scuola pubblica che contribuirono alla sua popolarità.

Nel piano originale della scrivania di Loughlin, non c’era alcuna disposizione per gli armadietti. Tuttavia, con l’evoluzione dell’istruzione per scrivere documenti e possedere libri di testo da skate primers, è sorta la necessità di un posto dove conservare i documenti, i libri e i libri di testo degli studenti.

Ha portato all’evoluzione della scrivania con sedie fantasiose attaccate che più di un bambino poteva usare. Ha anche portato a scrivanie personali con cubicoli sotto la parte superiore della scrivania. Lo stile in legno della scrivania continuò fino al 1960, quando i produttori iniziarono a preferire l’acciaio e il cromo ai costosi legni che erano stati in uso.

Tipi di scrivania in legno

Ci sono due categorie di una scrivania. Un tipo rientra nell’uso domestico e l’altro rientra nell’uso commerciale. La scrivania in legno per scopi domestici richiede molti ornamenti. Ornamenti minori vanno in per la scrivania in legno, tranne su ordine speciale del cliente.

Legni utilizzati per la realizzazione di scrivanie in legno.

Nel realizzare una scrivania in legno, è necessario considerare il peso della mano e i materiali che si prevede di mettere sulla scrivania. È importante utilizzare materiale in legno massello nella realizzazione della scrivania in legno.

Inoltre, i legni duri sono i legni ideali utilizzati per la produzione di scrivanie in legno. Sono resistenti e belli. È ciò che li rende molto richiesti per il mercato delle scrivanie in legno.

È possibile utilizzare materiali in legno massello per realizzare una scrivania in legno massello: legno allegro, acero, olmo, palissandro e cedro.

Puoi anche ricorrere ad alternative più economiche come il compensato. In tutto, devi anche considerare la durata della vita desiderata per la scrivania.

Legno allegro:

È probabilmente il legno più costoso utilizzato nella produzione di scrivanie. Ha avuto il suo fascino fin dalla mezza età, rendendola una scrivania costosa. È di colore marrone chiaro o bruno-rossastro intenso.

Il legno allegro si approfondisce nel tempo, rendendolo un prodotto popolare. Ha una venatura unica a differenza di altri tipi di legno.

Elmwood:

L’Elmwood ha striature rosse. Tuttavia, di solito è marrone chiaro. L’Elmwood è anche nel rango del legno costoso, ma è utile per creare prodotti diversi.

Acereto:

È famoso per la densità delle sue fibre. Combina sfumature marroni e rosse. Il legno d’acero è solido. È l’opzione migliore per una scrivania quando vuoi che duri a lungo. Palissandro: Il palissandro è molto difficile da trovare ed è estremamente costoso. Se stai cercando legno duro per la tua scrivania, è un legno go-to. La maggior parte dei tipi di palissandro proviene dalla Cina, dall’Africa o dalla Thailandia.

Legno di teak:

Il legno è giallo-dorato. È bello da vedere ma ha un lato negativo. Il suo colore sbiadisce se è aperto alla luce solare diretta.

Legno di noce:

Il legno di noce è un legno così eccellente, classico. Attualmente è il re nella tendenza della moda delle scrivanie in legno. Il lato bello è che le macchie sembrano buone su di esso. Sulla base della sua bellezza, longevità ed efficienza, è molto richiesto e molto costoso.

Oakwood:

Il legno è un’opzione eccellente perché può trasportare molto peso. Il legno di quercia è un solido elemento d’arredo. La migliore descrizione di questo legno è bella e senza tempo.

Ashwood:

Il frassino è un tipo di legno duro di colore chiaro. È robusto e utilizzato per il lavoro. Inoltre, dà un aspetto bello, pulito e moderno. È molto conveniente e ideale quando si desidera risparmiare sui costi.

Cedro:

Il cedro è un legno di prima scelta con molta storia. Ha un profilo aromatico. Ci sono disponibili a prezzi ragionevoli rispetto al legno di quercia.

Bambù:

Ecco un tipo di legno che potresti usare per fare una scrivania. Di solito è biondo chiaro. Anche se, potrebbe anche venire in variazioni rosso-marrone.

Pineta:

Di solito è bianco. La pineta è un legno leggero. Anche se, potresti anche avere variazioni marrone chiaro.

Mogano:

Dai grandi alberi si ottiene legno di mogano. Di solito viene tagliato in pezzi grandi e trovato in questo modo nel mercato del legno. Il mogano è in genere più costoso rispetto agli altri tipi di legno. Rende la tua scrivania un bellissimo pezzo senza tempo.

Legno compensato:

Il compensato non è il legno migliore da usare per una scrivania, ma può essere una buona alternativa. Ha un prezzo equo nei negozi di legno.

Usi della scrivania in legno

La scrivania in legno è per scrivere. Uno scrittore ti dirà che la scrivania giusta può ispirare creatività e produttività lavorativa. Al di fuori della scrittura, però, dà un tocco di raffinatezza a qualsiasi spazio che occupa.

Puoi anche posizionare il tuo laptop su una scrivania. È un luogo adatto per sedersi mentre si aggiorna un organizzatore giornaliero. Generalmente, la scrivania in legno è un mobile molto versatile. Puoi usarlo per qualsiasi cosa.

Costo della scrivania in legno

Non ci sono costi fissi per una scrivania in legno. Una varietà di fattori determina il suo prezzo per tempo, come le specifiche della scrivania necessaria, i materiali utilizzati, l’urgenza della sua preparazione, dove viene acquistato, ecc.

Vantaggi della scrivania in legno

La scrivania in legno è solitamente molto resistente. Durano più a lungo del vetro e di altri tavoli da scrittura ornamentali. Anche il costo di produzione è generalmente inferiore.

La scrivania in legno trascende molti secoli. È sicuro dire che non importa lo stile in voga, sai che non passerà di moda. Servirà anche come arredamento in qualsiasi spazio sia.

Conclusione

Le scrivanie in legno sono essenziali e rimarranno tali per gli anni a venire. Servono come grandi pezzi di arredamento per case, uffici, scuole e spazi pubblici. Potresti anche ottenerne uno come oggetto regalo per i tuoi amici scrittori. Lo adorerebbero.

Scegliere una scrivania in legno è una decisione importante. La tua scrivania può influenzare il tuo modo di lavorare. Con la scrivania, ottieni di più in tempi record. Devi anche considerare le dimensioni dello spazio che devi per la tua scrivania in legno prima di prendere la decisione finale.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!