Come citare un’antologia in MLA: spiegato in dettaglio

by CJ McDaniel // Luglio 6 // 0 Comments

Prima di utilizzare qualsiasi pezzo letterario nella tua scrittura, devi citarlo in modo efficace per evitare sanzioni per plagio. Può sembrare confuso citare le fonti a causa della varietà di stili di citazione disponibili. Ma non è così. Le citazioni sono semplici se ci si attiene ai principi stabiliti.

Devi capire uno stile di citazione per utilizzarlo meglio. Alcuni dei principali sono gli stili MLA, APA e Chicago.

Questo post spiega come citare un’antologia in MLA. Imparerai anche come usare altri stili di citazione. Continua a leggere!

Cos’è un’antologia?

Un’antologia è una raccolta o raccolta di libri. Può consistere in saggi, poesie, canzoni, racconti brevi, opere teatrali, film e altra letteratura. Le antologie tipiche sono per lo più opere letterarie. Un editore compila varie letterature e le pubblica come un unico libro.

Come citare un’intera antologia in MLA

Opere citate: Si riferisce alle citazioni nella pagina di riferimento.

Per un singolo editore: Scrivi il nome dell’editor o del compilatore, aggiungi una virgola e poi scrivi “editor o ed.” o “comp”. Inizia con il cognome prima del nome. Quindi, scrivi il titolo dell’antologia in corsivo. Dopodiché, scrivi gli editori e l’anno di pubblicazione. Un esempio è:

Collins, Jane, editore. Principi dell’umanità: approcci pratici e teorici. Peterson Publishers, 2006.

Per più editor: Elenca gli editori, aggiungi una virgola e poi scrivi “editori”. Scrivi i loro nomi nello stesso modo in cui appaiono sul frontespizio dell’antologia. Scrivi prima il cognome del primo editore, aggiungi una virgola e scrivi il nome. Ora, scrivi i nomi degli altri editori prima dei cognomi.

Proprio come quello per un singolo autore, scrivi il titolo dell’antologia in corsivo. Quindi scrivi i dettagli della pubblicazione. Per esempio:

Collins, Jane, Robert Freeman e James White, editori. Principi dell’umanità: approcci pratici e teorici. Peterson Publishers, 2006.

Citazione nel testo: Si riferisce alle fonti all’interno del testo.

Quando menzioni l’antologia nel suo insieme nel tuo testo, usa il nome dell’editore. Tuttavia, usa il nome dell’autore se stai citando o parafrasando un’opera nell’antologia.

Ma se citi un’opera all’interno dell’antologia, devi creare una citazione di opere citate diversa da quella dell’antologia (se ne hai scritta una per essa).

Come citare un libro all’interno di un’antologia in MLA

Opere citate:

Quando vuoi citare un libro che fa parte di un’antologia, scrivi prima il nome dell’autore. Dopodiché, scrivi il titolo del libro tra virgolette. Il prossimo è il titolo dell’antologia in corsivo. Quindi scrivi il nome dell’editore e la città di pubblicazione, l’editore e l’anno.

Inoltre, aggiungi i numeri di pagina del libro e infine il supporto. Per esempio:

Westland, George. “Il sorgere di una luna nuova.” L’antologia scarlatta della letteratura antica. Eds. Robert Freeman e Lucy Collins. Illinois: Scarlet, 2008. 27 – 39. Stampare.

Citazione nel testo:

Quando scrivi fonti all’interno del tuo testo, aggiungi il cognome dell’autore e il numero di pagina. Mettili tra parentesi alla fine della frase. Un esempio è:

“Prese ciò che era rimasto del suo diario e tornò a casa” (Westland 32).

Se scrivi il nome dell’autore nella frase, non devi includerlo tra parentesi. Ad esempio, Westland usa una similitudine per paragonare il coraggio di Lucy a un leone (37).

Altri modi per citare un’antologia

Stile APA:

Ti consente di citare il tuo lavoro in due categorie: l’elenco di riferimento e la citazione nel testo.

Per una citazione dell’elenco di riferimento antologico:

Scrivi il cognome dell’editore, quindi una virgola prima delle iniziali del nome. Metti “Ed.” tra parentesi e aggiungi l’anno. Dopodiché, scrivi il titolo dell’antologia in corsivo e sottotitolo, se incluso. Quindi, scrivi il numero del volume, se presente.

Inserisci la posizione dell’editore (città e stato) e il nome dell’editore.

Per esempio:

Peters, D. (ed.). (2003). Letteratura antica: i pionieri della poesia. Washington, DC: Miter’s House.

Quando usi una citazione nel testo, scrivi il cognome, una virgola e l’anno dell’editore. Posizionalo alla fine della frase. Un esempio è (Peters, 2003).

Puoi aggiungere il nome dell’autore all’interno del testo e aggiungere il nome e l’anno dell’editore. Per esempio:

Ron Laker ha dato un contributo significativo alla letteratura antica (per una raccolta delle sue opere, vedi Peters, 2003).

Per un’antologia con più volumi:

Includi il cognome e le iniziali del nome dell’editore. E lascia che un “ed.” segua tra parentesi.

Successivamente, scrivi i diversi anni in cui tutti i volumi sono stati pubblicati tra parentesi dopo il titolo. Quindi inserire i numeri di volume tra parentesi. E aggiungi la città e gli editori dell’editore.

Per esempio:

Peters, D. (ed.). (2003 – 2006). Letteratura antica: i pionieri della poesia (voll. 1-3). Washington, DC: Miter’s House.

Per scrivere una citazione nel testo per un’antologia con più volumi, scrivi il nome dell’editore tra parentesi. Inoltre, includere gli anni del volume tra parentesi.

Ad esempio: (Peters, 1999 – 2003).

Per un libro che fa parte di un’antologia:

Scrivi il cognome, il nome, l’iniziale e la data dell’autore. Quindi, includi il titolo del libro. Poi c’è il nome dell’editore, e poi segue “ed.”, con il titolo dell’antologia e la pagina in cui si trova il libro.

Infine, scrivi la posizione e il nome dell’editore. Quindi la data di pubblicazione originale tra parentesi. Per esempio:

Laker, R. (2018). L’Arte Antica. In D. Peters (Ed.), Ancient Literature: The Pioneers of Poetry (pp. 92-104). Washington, DC: Miter’s House. (Opera originale pubblicata nel 2001).

Per la citazione nel testo di un libro all’interno di un’antologia, scrivi il nome dell’autore tra parentesi. Quindi includere la data di pubblicazione dell’opera originale e la data di pubblicazione dell’antologia.

Ad esempio: (Laker, 2001/2018).

Lo stile di Chicago:

Ha sia la citazione della bibliografia che la citazione nel testo. Per la citazione nel testo, utilizzare l’apice per visualizzare il numero della nota a piè di pagina dopo la frase.

Per scrivere la citazione bibliografica per un’antologia, inizia con il cognome dell’editore prima del nome. Ora aggiungi “ed.” e includi il titolo dell’antologia in corsivo. Seguono le informazioni sulla pubblicazione, che includono luogo, editore e data.

Per esempio:

Martins, John, ed. La collezione di letteratura contemporanea americana. New York: Wellers Press, 2004.

Per la nota a piè di pagina, scrivere tra parentesi il nome dell’editore (nome e cognome), il titolo e le informazioni sulla pubblicazione. Tuttavia, includi il numero di pagina della parte che usi nel testo.

Per esempio:

John Martins, ed. The Collection of Contemporary Literature (New York: Wellers Press, 2004), 56-58.

Se l’antologia ha più di tre redattori, scrivi il nome del primo editore e scrivi “et al”.

Per un libro all’interno di un’antologia:

Sotto la bibliografia, scrivi il cognome, il nome e il titolo del libro dell’autore (tra virgolette). Inoltre, nota il titolo dell’antologia in corsivo e il nome e il cognome dell’editore. Quindi, includi tra parentesi la pagina del libro, il luogo di pubblicazione e l’editore.

Successivamente, aggiungi l’anno di pubblicazione. Per esempio:

Woodland, James, “Le avventure del mare”. In The Collection of American Contemporary Literature , a cura di John Martins, 69-77. New York: Wellers Press, 2004.

Sotto la nota a piè di pagina, il formato segue la bibliografia, tranne per il fatto che il nome dell’autore viene prima del cognome e i numeri di pagina vengono per ultimi. Inoltre, il luogo di pubblicazione, l’editore e l’anno di pubblicazione sono tra parentesi.

Per esempio: James Woodland, “The Adventures of the Sea”, in The Collection of American Contemporary Literature, ed. John Martins (New York: Wellers Press, 2004), 69 – 77.

Per un’opera accreditata a più di un autore:

Sotto la nota a piè di pagina, scrivi i nomi e i cognomi degli autori come appaiono nel libro. Quindi, includi il titolo dell’opera, il titolo dell’antologia e il nome dell’editore.

Infine, scrivi tra parentesi la città di pubblicazione, l’editore e l’anno di pubblicazione. E aggiungi il numero di pagina.

Tuttavia, per più di tre autori, inizia con il nome e il cognome del primo autore e scrivi “et al”.

Per esempio:

James Woodland et al., “The Adventures of the Sea”, in The Collection of American Contemporary Literature, ed. John Martins (New York: Wellers Press, 2004), 69 – 77.

Sotto la bibliografia, inizia con il cognome del primo autore prima del nome, quindi scrivi il nome e il cognome degli autori successivi. Il formato è costante anche quando gli autori sono più di tre.

Tuttavia, il resto del formato segue la nota a piè di pagina, tranne per il fatto che i numeri di pagina vengono dopo il nome dell’editore. Inoltre, il luogo di pubblicazione, l’editore e l’anno di pubblicazione non sono tra parentesi.

Ad esempio: Woodland, James, Mary Lander, James Brown e Jodi Ashton, “Le avventure del mare”. In The Collection of American Contemporary Literature , a cura di John Martins, 69-77. New York: Wellers Press, 2004.

Per il lavoro senza un autore accreditato:

Sotto la nota a piè di pagina, inizia con il titolo dell’opera tra virgolette e segue il titolo dell’antologia. Quindi, scrivi il nome dell’editore, includendo la città di pubblicazione, l’editore e l’anno di pubblicazione (tra parentesi). Infine, annotare il numero di pagina.

Ad esempio: “The Adventures of the Sea”, in The Collection of American Contemporary Literature, ed.

John Martins (New York: Wellers Press, 2004), 69 – 77.

Come altri, il formato per la bibliografia segue la nota a piè di pagina, tranne per il fatto che i numeri di pagina vengono dopo il nome dell’editore. Inoltre, il luogo di pubblicazione, l’editore e l’anno di pubblicazione non sono tra parentesi.

Ad esempio: “Le avventure del mare”. In The Collection of American Contemporary Literature , a cura di John Martins, 69-77. New York: Wellers Press, 2004.

Conclusione

Può essere difficile citare un’antologia in MLA, ma una volta imparate le basi, ci si capisce. Inoltre, imparare a usare altri stili di riferimento ti aiuterà a differenziarli. Ti aiuterà anche a utilizzare chiunque sia consigliato in qualsiasi momento.

Ora che sai come citare un’antologia in MLA, utilizzali in modo appropriato nel tuo lavoro.

About the Author

CJ grew up admiring books. His family owned a small bookstore throughout his early childhood, and he would spend weekends flipping through book after book, always sure to read the ones that looked the most interesting. Not much has changed since then, except now some of those interesting books he picks off the shelf were designed by his company!